Organic_Cannabis_Oil

 

Benefici dell'olio di CBD

Quali sono i benefici dell'olio di cannabidiolo (CBD) e che tipo di effetti ha sulla tua salute? Uno dei modi migliori per rispondere a questa domanda è osservare i risultati di uno studio del 2013 pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology. Tale studio ha analizzato i risultati di varie ricerche mediche effettuate sull'olio di CBD che erano state eseguite fino ad allora, dimostrando che il CBD era stato collegato con tutti i seguenti benefici e proprietà mediche:

- Antiemetico. Riduce la nausea e il vomito.
- Anticonvulsivo. Riduce il rischio di convulsioni e sopprime l'attività convulsiva.
- Antipsicotico. Combatte i disturbi psicotici.
- Anti-infiammatorio. Riduce l'infiammazione in tutto il corpo e difende contro le malattie infiammatorie.
- Anti-ossidante. Riduce il rischio di malattie degenerative del cervello come l'Alzheimer e la demenza (disturbi neurodegenerativi).
- Anti-tumorale / anti-cancro. È stato dimostrato che il CBD riduce la crescita delle cellule cancerose e combatte i tumori.
- Ansiolitico / Anti-Depressivo. Riduce l'ansia e tratta i sintomi della depressione.

Il CBD ha anche altri vantaggi: rimuovendo il THC ha dimostrato di essere in grado di ridurre possibili effetti collaterali come la paranoia e la perdita di memoria. È stato anche dimostrato che riduce la sonnolenza causata dal THC, motivo per cui alcune varietà di piante di marijuana con elevata concentrazione di cannabidiolo (CBD) possono aumentare il senso di vigilanza.

Ora, immergetevi profondamente negli effetti benefici dell’olio di CBD.

Il Cannabidiolo (CBD) e i suoi effetti benefici per le malattie che minacciano la vita e che è ancora illegale in varie parti del mondo è in realtà benefico per le malattie potenzialmente letali, tra cui il cancro. È già stato dichiarato che il CBD è sicuro da usare, è tempo di evidenziare alcuni dei benefici per la salute che possiede e fatti come il modo in cui il CBD può aiutare con le malattie potenzialmente letali.
 
 
CancroI cannabinoidi sono noti per possedere effetti anti-tumorali, grazie agli effetti inibitori sulla crescita delle cellule cancerose.

È stato dimostrato, infatti che il CBD in particolare, può distruggere le cellule tumorali senza danneggiare le cellule  sane. A differenza di altri trattamenti anti-cancro, il CBD si concentra solo sull'area affetta dal tumore. Questi studi sono stati effettuati dopo che i test clinici hanno evidenziato la rimozione del tumore su ratti e topi as seguito dell'assunzione di cannabidiolo (CBD).

Ulteriori ricerche e studi sono stati effettuati per confermare se il CBD fosse la risposta a un numero di patologie oncologicche. I ricercatori hanno analizzato la risposta delle cellule cancerose quando vengono trattate con CBD. I risultati sono stati piuttosto sorprendenti perché, a contatto con il cannabidiolo, le cellule cancerose iniziato a tornare al loro stato originale.

I test clinici hanno anche rivelato la principale ragione dietro i risultati positivi. Dopo essere entrati in contatto con il cannabidiolo, la riproduczione delle cellule colpite dal cancro si arresta e iniziano un processo per tornare al loro stato originale.

Quando la capacità del cancro di replicarsi viene bloccata, il cancro viene sconfitto.
 

L'Università di Milano ha definito il CBD come un ingrediente magico che potrebbe essere potenzialmente usato come un farmaco efficace per curare il cancro. E non c'è dubbio in questa affermazione, dato che i cannabinoidi possiedono sia proprietà apoptotiche che antiproliferative e sono anche noti per interferire con l'invasione, l'adesione, la riproduzione delle cellule tumorali e la neovascolarizzazione del tumore.

Tuttavia, l'uso medico dei cannabinoidi e del THC aggiuntivo possono essere limitati a causa degli effetti collaterali indesiderati correlati alla psicoattività. Per lo stesso motivo, l'interesse è spesso deviato e focalizzato solo sulla somministrazione orale di CBD e non di THC. 

Epilessia 

Secondo un rapporto pubblicato dalla CNN, è stato rivelato che l'effetto anti-convulsivo del cannabidiolo può aiutare con le crisi parziali e temporali del lobo. Dopo che gli studi furono rivelati e accettati, numerose persone usarono il CBD per trattare l'epilessia e ottennero risultati sorprendenti.

Il rapporto pubblicato dalla CNN ha anche dimostrato che il fitocannabinoide cannabidiolo (CBD) può avere un impatto positivo sulle convulsioni, controllandone l'intensità. 

In base ai risultati di recenti ricerche, è ora accettato come un dato di fatto che l'utilizzo dell'olio di CBD è straordinariamente efficace nell'aiutare le persone ad alleviare i sintomi dell'epilessia. Non solo, ma può anche aiutare a controllare le crisi in termini di frequenza e intensità. Le proprietà benefiche associate all'olio di CBD contro l'epilessia hanno effettivamente mostrato risultati pioneristici a dir poco.
 
Non solo l'epilessia, ma il crescente interesse per il cannabidiolo ha dimostrato che l'utilizzo del CBD è anche utile per una serie di altri disturbi neurologici. Finora sono stati condotti diversi esperimenti che mostrano risultati positivi. Pertanto, non è sbagliato affermare che l'olio di CBD è un trattamento naturale che offre risultati sorprendenti e continuerà a produrre risultati eccezionali in futuro come trattamento affidabile per condizioni mediche rischiose e potenzialmente letali.
 

Quindi possiamo davvero chiamare il CBD il trattamento futuro per l'epilessia?

Ovviamente! Gli esperimenti e le prove condotte su animali hanno mostrato risultati positivi nell'alleviare i sintomi di convulsioni ed epilessia. Oltre a questo, anche la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato l'uso orale di olio di CBD per curare l'epilessia. Tuttavia, è importante seguire alcuni controlli prima che la CBD possa essere dichiarata la cura più naturale ed efficace contro l'epilessia.

Ci sono molti motivi per cui l'olio di CBD e i suoi benefici sono presi seriamente, specialmente quando si tratta della cura dell'epilessia. Costo, assenza di effetti collaterali e biocompatibilità sono alcuni di questi fattori che hanno mostrato risultati promettenti sia a breve che a lungo termine. Oltre a superare quasi tutti gli studi clinici, l'olio di CBD è diventato una parte significativa del trattamento standard per l'epilessia. In breve, l'olio di CBD è destinato ad essere estremamente promettente quando si tratta di controllare le crisi epilettiche. È anche più conveniente se confrontato con i farmaci antiepilettici che sono facilmente disponibili sul mercato.

Ansia

Una delle principali condizioni mediche che una gran parte della popolazione mondiale sta affrontando oggi è il disturbo d'ansia sociale. Fortunatamente, è anche una delle condizioni mediche che possono essere curate con l'aiuto dell'olio di cannabidiolo. Il risultati ottenuti nel trattamento dell'ansia sociale attraverso l'utilizzo dell'olio di CBD sono stati enormi ed estremamente promettenti. 

L'olio di CBD ed i suoi benefici per la condizione di disturbo d'ansia sociale

L'ansia è un problema molto comune affrontato dalla maggioranza della nostra popolazione. Può notevolmente diminuire la qualità della vita di e, nel peggiore dei casi, può persino diventare pericolosa per la vita. Le persone che soffrono di ansia sociale cercano aiuto nei vari trattamenti medici, fanno affidamento su farmaci e si sottopongono a terapie per liberarsi dalla loro condizione.

Sebbene gli studi non siano stati ancora conclusivi, le ricerche scientifiche dimostrano che l'uso di olio di cannabidiolo per il trattamento di vari altri disturbi dell'umore, compreso il disturbo d'ansia, possa offrire risultati estremamente positivi. Grazie alle proprietà ansiolitiche dell'olio di CBD, si è potuto osservare una significativa riduzione dell'ansia e dello stress nei pazienti trattati, senza offrire effetti collaterali psicoattivi. 

Un esempio di ricerca medica è stato effettuato su un gruppo di 10 pazienti con diagnosi di ansia sociale sono stati reclutati per svolgere una ricerca medica. Alla metà dei pazienti è stata somministrata placebo come farmaco per il trattamento dell'ansia e all'altra metà del gruppo e' stato dato l'olio di CBD. Quando i risultati sono stati confrontati, il gruppo che ha usato il CBD per curare l'ansia ha mostrato risultati di gran lunga migliori, con una significativa riduzione delle caratteristiche ansiolitiche.

Sclerosi multipla
La sclerosi multipla è una complessa condizione medica e trovare la terapia adeguata può essere scoraggiante. Il cannabidiolo (CBD) è noto come una delle opzioni di trattamento più efficaci per la sclerosi multipla. 

Il cannabidiolo è disponibile in varie forme. Quello disponibile nella forma spray per la bocca è il più efficace per la sclerosi multipla. A condizione che tu abbia già la tua prescrizione medica, puoi facilmente ottenerla in un centro di assistenza medica (dove l'uso della cannabis medica non è considerato illegale). Lo spray orale cannabidiolo contiene sia CBD che THC nel rapporto 1: 1.

Di seguito sono riportati alcuni benefici di base che possono essere previsti dall'uso di questo spray orale:
  • Facilità nel dolore neuropatico
  • Facilità negli spasmi muscolari
  • Facilità nella spasticità
  • Miglioramento del sonno (meno disturbi)
Lo spray orale è una delle prime cose che ti verranno prescritte e che ti offre benefici dalla cannabis. Questi sono prontamente disponibili in un certo numero di paesi (almeno 15 paesi) tra cui Regno Unito, Germania e Italia.

A seconda della prescrizione, più comunemente ti verrà prescritta una dose media di 8-12 spray al giorno. Ciò significa che la quantità media di THC che consumerai al giorno varia tra 22 e 32 mg e la quantità di CBD che consumerai sarà compresa tra 20 e 30 mg al giorno. Con un singolo spray, è possibile assumere 2,5 mg di CBD e 2,7 mg di THC.
Ci sono anche altri modi in cui puoi utilizzare la CBD per il trattamento della sclerosi multipla. Questi metodi possono includere l'uso di bevande CBD, tintura CBD, CBD vaporizzato (sotto forma di fumo), caramelle ricche di CBD, succo di cannabis e cerotto transdermico.
 

Varietà per il trattamento della sclerosi multipla

Se dopo aver letto le informazioni condivise sopra, stai considerando il CBD come opzione terapeutica per la sclerosi multipla, allora è importante che tu sia consapevole delle varietà di cannabis che possono essere utili. Tenendo presenti le seguenti informazioni, le principali varietà di CBD nell'uso di questo trattamento naturale per il trattamento della sclerosi multipla sono illustrati di seguito:
  • Cannatonic
  • Tsunami acido
  • AC / DC
  • Arlecchino
  • Charlotte's Web
Cose da ricordare

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti che è necessario ricordare relativi al consumo di CBD. Ciò contribuirebbe a migliorare i benefici che si possono ottenere nel trattamento della sclerosi multipla usando l'olio di CBD.
 
  • Poiché la sclerosi multipla è una condizione medica seria, è consigliabile assumere una pillola di CBD durante il giorno. Questo ti aiuterà a mantenere un controllo sui sintomi della tua condizione.
  • Vaporizzando un livello più elevato di cannabis CBD ti aiuterà con vari sintomi associati e allevierà il dolore. Tuttavia, non è consigliabile eseguire alcun allenamento o guidare subito dopo il consumo.
  • Se sei una di quelle persone fortunate che possono facilmente accedere al succo di cannabis a livello locale, allora è sicuramente una buona idea che tu la consumi quanto ne senti la necessità.
  • Se stai assumendo il CBD sotto forma di un caramelle, è meglio assumerle prima di andare a letto la sera. Questo ti aiuterà a tenere a bada il dolore e l'infiammazione mentre dormi. Anche se non ci possono essere effetti collaterali associati al consumo di CBD, consumare caramelle riccche di CDB durante il giorno può farti venire le vertigini e potrebbe impedirti di guidare e concentrarti sul lavoro.

Psoriasi

Come accennato in precedenza, la psoriasi è una condizione della pelle molto comune che molte persone tendono a nascondersi sotto i vestiti e capelli. Sfortunatamente, le persone iniziano a cercare rimedi prima ancora che capiscano cos'è realmente la psoriasi e i rischi per la salute associati. È anche importante che tu sia a conoscenza dei sintomi prima di concludere che stai effettivamente soffrendo di psoriasi.

Quello che segue è un elenco di alcuni sintomi comuni che le persone provano quando hanno la psoriasi.
  • Macchie di piccola scala
  • Macchie rosse che appaiono sulla pelle
  • Rivestimenti per patch in bilance bianche / argento
  • Sensazione intensa di prurito o dolore sulla pelle
  • Pelle rotta che sanguina regolarmente quando diventa grave

Se hai riscontrato questi sintomi (e se il tuo medico ha rilasciato una diagnosi confermando il problema), potrebbe essere il momento giusto per farti conoscere i benefici dell'olio di CBD. Questo olio miracoloso è stato riconosciuto come uno degli integratori naturali più benefici che aiuta a ridurre la proliferazione delle cellule della pelle o dei cheratinociti. Questo è il motivo principale per cui questo olio è considerato benefico per le persone che soffrono di psoriasi.


E 'abbastanza chiaro che l'olio di CBD è ricco di proprietà anti-infiammatorie e quindi agisce contro molti dei sintomi che potresti avere associati alla psoriasi. 
 
Oltre ai benefici menzionati in precedenza, l'olio di CBD contiene anche proprietà come la protezione UV e antiossidante che è altamente benefico per la pelle in generale. In sintesi, l'elenco dei benefici che si possono ottenere dall'olio di CBD per i trattamenti di psoriasi è estremamente lungo. La parte migliore, tuttavia, rimane il fatto che questo metodo di trattamento della psoriasi è una cura naturale e non possiede effetti collaterali.

Autismo
 
L'olio di CBD derivato dai cannabinoidi ha anche mostrato grandi risultati per il trattamento dei sintomi significativi legati all'autismo.

Per coloro che non sono a conoscenza, l'autismo è un disturbo complesso aneurologico-comportamentale che porta a compromissioni nella comunicazione e nelle abilità linguistiche sociali ei sintomi si complicano a causa di comportamenti ripetitivi e rigidi. Esistono vari tipi di sintomi associati a questa patologia. L'intensità della condizione e dei sintomi può avere un impatto profondo sulla qualità della vita e la sua gravità può variare da limitazioni minori a gravi disabilità che richiedono un'adeguata assistenza professionale.

Secondo la stima corrente, 3-6 su ogni 1000 bambini negli Stati Uniti vengono diagnosticati con autismo e sfortunatamente, i casi diagnosticati sono in costante aumento.
L'utilizzo del cannabidiolo per trattare i sintomi dell'autismo da sensazioni fisiche a ipersensibilità, odori, rumori e altre iperattività correlate al disturbo hanno mostrato risultati positivi.
 
Uno studio condotto dall'Università della California ha rivelato che la cannabis viene utilizzata per il trattamento di varie malattie neurologiche, in particolare l'autismo. Lo studio ha inoltre rivelato che il CBD regola la concentrazione e le emozioni e quindi tratta il neuroprotettivo e previene l'ulteriore degrado del cervello. I pazienti affetti da autismo possono soffrire di vari sbalzi d'umore e il consumo orale di cannabis può aiutare questi pazienti a regolare l'umore. Per quanto riguarda il dosaggio, è la gravità della condizione che ne determina il dosaggio adeguato.  

Diabete

Non c'è uno, ma molteplici benefici quando si tratta il diabete con l'olio di CBD. Il termine "diabete" è usato per un gruppo di disordini metabolici associati e caratterizzati da un alto livello di glucosio nel sangue a lungo termine. È sfortunato come il diabete sia diventato una delle condizioni mediche più comuni con cui le persone hanno a che fare in tutto il mondo. In realtà, le statistiche suggeriscono che a oltre 400 milioni di persone in tutto il mondo viene diagnosticata questa condizione medica, con oltre 5 milioni di morti ogni un anno. La parte peggiore è che il diabete sta diventando più comune che mai, ed è legato ai nostri stili di vita e alle nostre attuali abitudini alimentari.
 
La cannabis o l'olio di CBD può offrire un trattamento efficace per curare e prevenire la malattia.

 

Website © Gain Beach Pty Ltd   Produced by Alessandro Sorbello 2000 - 2018